Fabio Grandati

Fabio Grandati

Avvocato incidente stradale

About     Contatti






Interrogatorio libero e formale nel processo civile

Scritto da: Fabio Grandati - Pubblicato su IUSTLAB

Pubblicazione legale:

L'interrogatorio libero delle parti non costituisce un mezzo di prova ma ha funzione conoscitiva, di chiarimento dei fatti. Le dichiarazioni in esso contenute, si considerano elementi di prova, di approfondimento e sussidiari a formare il convincimento del giudice. Ciò vale anche per il processo del lavoro nell'udienza di discussione ai sensi dell'art. 420 del codice di procedura civile.

L'interrogatorio libero o non formale sui fatti di causa, è disposto d'ufficio dal giudice in ogni stato e grado del processo (art.117 c.p.c.) oppure su istanza concorde delle parti a scopo conciliativo. Quando le parti si conciliano si forma processo verbale, quindi, un atto giuridico della convenzione conclusa ed esso costituisce titolo esecutivo.

Sempre in tema di conciliazione, l'art. 185 bis c.p.c. stabilisce che “il giudice, alla prima udienza, ovvero sino a quando è esaurita l'istruzione, formula alle parti ove possibile, avuto riguardo alla natura del giudizio, al valore della controversia e all'esistenza di questioni di facile e pronta soluzione di diritto, una proposta transattiva o conciliativa”.

L'interrogatorio formale (art.230 c.p.c.), invece, è il mezzo di prova diretto a provocare la confessione giudiziale della parte alla quale è deferito.

Se quest'ultima, ex art. 232 c.p.c., non si presenta a rendere l'interrogatorio formale o pur comparendo si rifiuta di rispondere senza giustificato motivo, il giudice, valutato ogni altro elemento di prova, può ritenere come ammessi i fatti dedotti nell'interrogatorio.

Secondo la Cassazione Civile, Sez. III, sent.n.24370/06, il Giudice del merito, che non è tenuto ad ammettere tutti i mezzi di prova dedotti dalle parti, ove ritenga sufficientemente istruito il processo, ben può non ammettere il dedotto interrogatorio formale quando, alla stregua di tutte le altre risultanze di causa, valuti il medesimo come meramente dilatorio e defatigatorio.




Avv. Fabio Grandati - Avvocato incidente stradale

L'avv. Fabio Grandati si occupa da oltre vent'anni di sinistri stradali, malasanità, infortuni sul lavoro e in itinere. E' iscritto all'Ordine di Milano dal 2001 e all'Albo Speciale dei Cassazionisti e Giurisdizioni Superiori dal 2015. Ha frequentato il corso per Avvocato Mediatore e parla un buon inglese. Informa con precisione i propri assistiti sui costi, tempi e sulle reali possibilità di ottenere i risultati che sperano.




Fabio Grandati

Esperienza


Incidenti stradali

L'Avv. Fabio Grandati in materia di incidenti stradali, in particolare con lesioni personali gravi e decessi, ha maturato un'esperienza più che ventennale e la mette a disposizione dei propri assistiti per ottenere l'equo risarcimento.


Sicurezza ed infortuni sul lavoro

Ha seguito controversie di infortunio sul luogo di lavoro e in itinere nel tragitto abitazione-lavoro. In tali ipotesi, oltre alle somme erogate dall'INAIL, è possibile conseguire il risarcimento di tutti i danni dal responsabile o dalla propria assicurazione. Dal risarcimento complessivo, previsto in base ai criteri civilistici, va dedotto quanto percepito dall'INAIL ottenendo il danno differenziale.


Malasanità e responsabilità medica

Annovera tra le proprie esperienze professionali casi di malasanità, tutelando i diritti di coloro che hanno subito errori medici, cure malfatte, diagnosi inesatte o tardive. Li informa preventivamente senza creare false aspettative.


Altre categorie:

Diritto civile, Recupero crediti


Referenze

Recensione positiva

Preparazione, disponibilità e onestà

5/2021 - M.v.

Preparazione e competenza, unitamente a disponibilità, attenzione, trasparenza, correttezza e onestà, fanno dell'Avv. Grandati un eccellente professionista. La sua consulenza mi è stata molto utile per la valutazione del mio problema. Sono stata fortunata ad aver fatto la sua conoscenza. Grazie!

Caso legale seguito

Incidente con veicolo straniero

Lesioni gravi

Incidente occorso in Italia ad un motociclo Ducati Monster travolto da un veicolo con targa estera, assicurato con Adac Autoversicherung Ag. Monaco di Baviera. L'autovettura, dopo aver effettuato rifornimento al distributore di carburante, si immise sulla pubblica via con manovra di inversione ad U omettendo di concedere la precedenza al motociclo che sopraggiungeva. Il conducente, per effetto dell'urto, venne sbalzato sul manto stradale riportando danni materiali e lesioni personali gravi. Le richieste risarcitore furono inoltrate all'Ufficio Centrale Italiano società consortile a r.l. che incaricò per la gestione del sinistro la compagnia Zurich Insurance Plc. Stante l'inerzia di quest'ultima si intraprese azione giudiziaria conclusasi con accordo transattivo e il motocilista fu integralmente risarcito.

Recensione positiva

Professionalità, Qualità, Reattività, Valore

4/2021 - D.k.

Avvocato professionale, persona disponibile ogni volta che ho avuto necessità delle sue consulenze. Capace di fornire importanti consigli che si sono rilevati molto utili sotto tutti gli aspetti mantenendo sempre fede alla sua etica.

Leggi altre referenze (15)

Lo studio

Fabio Grandati
Via Monte Nero N.2
Bollate (MI)

Contatti:

telefono WhatsApp email

Per informazioni e richieste

Contatta l'avv. Grandati:

Contatta l'avv. Grandati per sottoporre il tuo caso:

Nome e cognome:
Città:
Email:
Telefono:
Descrivi la tua richiesta:
telefono WhatsApp email

Accetto l’informativa sulla privacy ed il trattamento dati

IUSTLAB

Il portale giuridico al servizio del cittadino ed in linea con il codice deontologico forense.
© Copyright IUSTLAB - Tutti i diritti riservati
Privacy e cookie policy