Marzia Bevilacqua

Marzia Bevilacqua

Avvocato Civilista


Informazioni generali

L'avv. Marzia Bevilacqua, esperta in diritto civile, nell’ambito della propria attività professionale ha maturato un’articolata esperienza nei settori del diritto ereditario e testamentario, del diritto societario, con particolare riguardo alle operazioni straordinarie, nonché della disciplina fallimentare e tematiche relative alla gestione della crisi da sovraindebitamento. Nel 2012/13 ha conseguito in Napoli gli attestati di perfezionamento negli studi del diritto civile e societario per il concorso notarile. Punta tutto su una preparazione giuridica all'avanguardia, che sappia adattarsi ai tempi e alle nuove tecnologie.

Esperienza


Diritto civile

Sono specializzata in diritto civile avendo conseguito nel 2012, in Napoli, un primo attestato di perfezionamento negli studi di diritto civile e societario per il concorso notarile, presso la scuola Fondazione Emanuele Casale, ed un secondo attestato nel 2013 presso la scuola notarile del Notaio Sabatelli. Da gennaio 2020 collaboro con lo studio del notaio Tomasi in Vittoria (RG).


Diritto commerciale e societario

In questi anni di collaborazione con diversi studi notarili ho seguito direttamente vari tipi di operazioni straordinarie, quali trasformazioni, fusioni, scissioni, verbali di assemblee straordinarie aventi ad oggetto svariate modifiche statutarie.


Fallimento e proc. concorsuali

Sono specializzata in Gestione della crisi da sovraindebitamento da dicembre 2018, avendo avendo conseguito l'apposito attestao abilitante, ed essendo iscritta nella lista dei gestori della crisi istituito presso l'OCC di Enna dal 2019. A dicembre 2019 sono sta nominata dal Referente dell'OCC gestore relativamente alla procedura n. 02/2019. Collaboro con commercialisti ed esperti nel settore.


Altre categorie:

Contratti, Diritto di famiglia, Eredità e successioni, Unioni civili, Separazione, Divorzio, Matrimonio, Affidamento, Adozione, Tutela dei minori, Incapacità giuridica, Recupero crediti, Pignoramento, Diritto del lavoro, Diritto amministrativo, Diritto immobiliare, Edilizia ed urbanistica, Diritto condominiale, Locazioni, Sfratto, Mediazione, Negoziazione assistita


Referenze

Titolo professionale

Attestato di perfezionamento negli studi del diritto civile e societario per il concorso notarile; Attestato di frequentazione corso di studi per il concorso notarile; Attestato in Gestione della Crisi da Sovraindebitamento 21 Dicembre 2018

Scuola di Notariato dei Distretti Notarili della Campania Fondazione Emanuele Casale; Notaio Sandra Sabatelli 201172013. - 11/2012

La frequentazione di corsi mirati mi ha consentito di apprendere in maniera efficace e diretta tutte quelle nozioni pratiche e giuridiche finalizzate al superamento del concorso notarile, approfondendo in particolare argomenti in materia di diritto contrattuale, diritto successorio, e di diritto commerciale. L'interesse per il diritto societario- fallimentare mi ha portata a conseguire l'attestato abilitante per Gestore della crisi da sovraindebitamento, in data 13.12.2019 sono stata nominata dal Referente dell'OCC di Enna Gestore in merito al procedimento n. 02/2019.

Caso legale seguito

Comune in dissesto finanziario Vs Tesoreria

Comune di Barrafranca (EN), Anno 2016/2017.

Tutela degli Enti in dissento finanziario. L’art. 248 del TUEL, in tema di conseguenze della dichiarazione di dissesto, al secondo comma dispone che: “ (…) 2. Dalla data della dichiarazione di dissesto e sino all'approvazione del rendiconto di cui all'articolo 256 non possono essere intraprese o proseguite azioni esecutive nei confronti dell'ente per i debiti che rientrano nella competenza dell'organo straordinario di liquidazione."Tale disciplina sarebbe inderogabile, in quanto posta a tutela di un interesse di ordine pubblico, poiché diretta a garantire la par condicio creditorum e la sopravvivenza dell’ente locale, in relazione allo svolgimento dei compiti istituzionali e pubblici connessi. Nel caso di specie ci troviamo dinanzi una procedura di espropriazione presso terzi ai danni del Comune e del suo tesoriere conclusasi con tre ordinanze di assegnazione pronunciate“ (…) subordinatamente all’insussistenza di vincoli sull’utilizzo delle somme, ai sensi dell’art. 159 del D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267…” , quindi a condizione che fossero rispettati i vincoli di indisponibilità. Il Comune chiede la restituzione delle somme erogate dal Tesoriere in violazione degli artt. 248-159 TUEL in favore dei creditori pignoratizi dopo la dichiarazione dello stato di dissesto finanziario. Alla luce della detta disciplina il Tesoriere non avrebbe potuto fare altro che astenersi dal compiere ogni pagamento considerata la grave carenza di liquidità dell’Ente, impeditiva del regolare assolvimento delle proprie obbligazioni, considerato che le correlate entrate risultino ancora ad oggi "vincolate" a specifiche utilizzazioni.

Lo studio

Marzia Bevilacqua
Via Ciulla N. 162
Barrafranca (EN)

Contatti:

telefono WhatsApp email

Per informazioni e richieste

Contatta l'avv. Bevilacqua:

Contatta l'avv. Bevilacqua per sottoporre il tuo caso:

Nome e cognome:
Città:
Email:
Telefono:
Descrivi la tua richiesta:
telefono WhatsApp email

Accetto l’informativa sulla privacy ed il trattamento dati

IUSTLAB

Il portale giuridico al servizio del cittadino ed in linea con il codice deontologico forense.
© Copyright IUSTLAB - Tutti i diritti riservati
Privacy e cookie policy