Avvocato Maria Bruschi a Vittorio Veneto

Maria Bruschi

Avvocato civilista esperto in diritto bancario


Informazioni generali

Lo studio è composto da giovani professionisti ciascuno con pluriennale esperienza in vari ambiti del diritto civile, della contrattualistica, in particolare del diritto bancario, finanziario, del trust, societario e negli ultimi 5 anni abbiamo maturato particolare esperienza nelle azioni collettive a tutela dei consumatori truffati dalle Banche. Forniamo assistenza continuativa a varie aziende e siamo esperti anche in diritto del web e privacy, avendo conseguito la sottoscritta anche la qualifica di DPO. Grazie alla presenza di più professionisti garantiamo massima celerità nell'evasione della pratica con la presa in carico in 24H.

Esperienza


Diritto bancario e finanziario

Abbiamo pluriennale esperienza attraverso la tutela degli azionisti truffati dal crack delle banche venete. In tre anni abbiamo preso le difese di più di 500 azionisti, attraverso la presentazione di 100 cause civile, 200 Arbitrati e 350 tra reclami e mediazioni.


Diritto commerciale e societario

Abbiamo acquisito specifica esperienza in diritto societario grazie alla frequentazione di master e pluriennale esperienza in ambito sia giudiziale che stragiudiziale.


Investimenti

Abbiamo pluriennale esperienza attraverso la tutela degli azionisti truffati dal crack delle banche venete. In tre anni abbiamo preso le difese di più di 500 azionisti, attraverso la presentazione di 100 cause civile, 200 Arbitrati e 350 tra reclami e mediazioni.


Altre categorie:

Diritto amministrativo, Privacy e GDPR, Diritto civile, Ricorso al TAR, Tutela del consumatore, Diritto agrario, Edilizia ed urbanistica, Fusioni e acquisizioni, Antitrust e concorrenza sleale, Proprietà intellettuale, Brevetti, Marchi, Franchising, Usura, Diritto assicurativo, Recupero crediti, Pignoramento, Contratti, Diritto tributario, Diritto penale, Reati contro il patrimonio, Appalti pubblici, Diritto immobiliare, Diritto dei trasporti terrestri, Diritto marittimo, Diritto ambientale, Diritto e sicurezza alimentare, Diritto del turismo, Arte e beni culturali, Diritto dello sport, Arbitrato, Mediazione, Negoziazione assistita, Cassazione


Referenze

Titolo professionale

"MASTER DI SPECIALIZZAZIONE PER RESPONSABILI DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI"

UNINDUSTRIA SERVIZI & FORMAZIONE TREVISO PORDENONE - 4/2018


Il GDPR prevede una figura particolare e molto importante la cui qualifica è stata conseguita con il Master: quella del Data Protection Officer (DPO). Una persona fisica, una sorta di figura ibrida fra il ruolo di vigilanza dei processi interni alla struttura (del titolare e del responsabile, che lo devono nominare, obbligatoriamente in taluni casi previsti per legge), ed il ruolo di consulenza; funge inoltre da “ponte di contatto” e super partes con l’Autorità Garante nazionale. Il Responsabile della protezione dei dati, nominato dal titolare o dal responsabile del trattamento, dovrà: 1. possedere un’adeguata conoscenza della normativa e delle prassi di gestione dei dati personali; 2. adempiere alle sue funzioni in piena indipendenza ed in assenza di conflitti di interesse; 3. operare alle dipendenze del titolare o del responsabile oppure sulla base di un contratto di servizio. Il titolare o il responsabile dovranno mettere a disposizione del DPO le risorse umane e finanziarie necessarie all’adempimento dei suoi compiti. Il DPO dovrà: a) informare e consigliare il titolare o il responsabile del trattamento, nonché i dipendenti, in merito agli obblighi derivanti dal Regolamento europeo e da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati; b) verificare l’attuazione e l’applicazione del Regolamento, delle altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali e altri ancora.

Pubblicazione legale

DECRETO “CURA ITALIA”: PROROGA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI RIMBORSO AL FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI

Pubblicato su IUSTLAB

A distanza di alcune ore dall'ufficializzazione dell'avvenuta approvazione in Consiglio dei Ministri, il Decreto “Cura Italia” recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale - Serie Generale del 17.03.2020 n. 70. Tra le numerose indicazioni, si è voluto intervenire anche in merito al rimborso per gli azionisti e i titolari di obbligazioni subordinate emesse da banche in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1° gennaio 2018 ( Banca Etruria, Banca delle Marche, Cassa di risparmio della Provincia di Chieti, Cassa di risparmio di Ferrara, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca e le loro controllate). Invero, nel Decreto si legge che il termine per la compilazione e l’invio della domanda di indennizzo sulla piattaforma gestita dalla Consap è prorogato dal 18 aprile 2020 al 18 giugno 2020. Relativamente al rimborso di cui trattasi, inoltre, è stata introdotta un’ulteriore novità dal medesimo Decreto n. 18/2020 con la previsione di un anticipo di quanto dovuto ai risparmiatori, prima del pagamento integrale e successivo al piano di riparto previsto dalla L. 158/2018 (art. 1 c. 493 e ss.), sia a favore degli azionisti che degli obbligazionisti . Tale anticipazione si avrà nel limite massimo del 40% dell’importo deliberato dalla Commissione tecnica , successivamente alla chiusura dell’istruttoria sulla pratica: in tal modo, pertanto, si è stabilita la possibilità di ottenere il 40% - del complessivo 30%, di quanto investito nelle azioni, o 95%, di quanto investito nelle obbligazioni subordinate. La Società Dual Solution S.r.l. si occupa quotidianamente di assistere i risparmiatori che ad essa si affidano al fine di provvedere con celerità e professionalità alla procedura di compilazione e invio della domanda e relativa documentazione al Fondo ai fini dell’indennizzo de quo . Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, consultate le nostre news ed iscrivetevi alla newsletter nell’apposita sezione del sito. AVV. MARIA BRUSCHI

Caso legale seguito

TUTELA DEGLI AZIONISTI TRUFFATI DALLE BANCHE VENETE - VENETO BANCA E BANCA POPOLARE DI VICENZA

2015-2020

Il nostro studio ha assistito oltre 500 azionisti truffati dal crack delle Banche Venete, sia dal 2015 attraverso un importate sostegno legale iniziato con i reclami, poi con gli Arbitrati bancari, con l'assistenza nel processo penale e nei processi civili ancora in corso e, da ultimo, attraverso la presentazione della richiesta di rimborso al Fondo Indenizzo dei Risparmiatori.

Leggi altre referenze (4)

Lo studio

Maria Bruschi
Piazza Meschio, 11/1
Vittorio Veneto (TV)

Contatti:

Telefono WhatsApp Email

Per informazioni e richieste

Contatta l'Avv. Bruschi:

Contatta l'Avv. Bruschi per sottoporre il tuo caso:

Nome e cognome:
Città:
Email:
Telefono:
Descrivi la tua richiesta:
Telefono WhatsApp Email

Accetto l’informativa sulla privacy ed il trattamento dati

Telefono Email Chat
IUSTLAB

Il portale giuridico al servizio del cittadino ed in linea con il codice deontologico forense.
© Copyright IUSTLAB - Tutti i diritti riservati
Privacy e cookie policy